venerdì 25 maggio 2018

Noi e "l'avvocato difensore del popolo italiano"

Bologna, prossimo appuntamento "di lotta e di governo"

























"Da oggi, come si suol dire, «le chiacchiere stanno a zero». Nel senso che le nostre parole (da sole) non ci basteranno più. D’ora in poi dovremo metterci in gioco più direttamente, più “di persona”: imparare a fare le guide alpine al Monginevro, i passeur sui sentieri di Biamonti nell’entroterra di Ventimiglia, ad accogliere e rifocillare persone in fuga da paura e fame, a presidiare campi rom minacciati dalle ruspe. Perché saranno loro, soprattutto loro – non gli ultimi, quelli che stanno sotto gli ultimi – le prime e vere vittime di questo governo che (forse) nasce".
Inizia così un recente articolo di Marco Revelli, storico e sociologo, pubblicato su il manifesto.
E continua.

lunedì 21 maggio 2018

Tutti alla prova dei fatti

La pagina pubblicitaria su il Resto del Carlino di domenica 13 maggio

























I Professionisti dell'Immobiliare (IPI) provano a vendere al meglio i loro prodotti. E' naturale.
L'esempio di via Scandellara 60 è significativo.
 "Siete pronti per vivere in un ambiente dove tutto è a km zero?" scrive la pubblicità (a tutta pagina) su il Resto del Carlino di domenica scorsa, 13 maggio 2018. Che dettaglia: "in zona: aree verdi, piscina, campo di calcio, scuola, negozi, centro commerciale".

mercoledì 16 maggio 2018

Al Bike Pride. Per una Città più vivibile

Bologna. Bike Pride 2018 (domenica 13 maggio)
Mi è stato proposto di fare il Paolo Celata, in occasione del Bike Pride di Bologna. Mancando Enrico Mentana e la diretta TV, scrivo di getto.

domenica 13 maggio 2018

Il Paese e il Governo

Bologna, Assemblea di Rigenerazione, No Speculazione (giovedì 10 maggio)

















La crisi di credibilità delle classi dirigenti e delle forze politiche che hanno governato l'Italia e l'Europa (negli ultimi decenni) è dovuta alla incapacità di affrontare i principali problemi della vita dei cittadini e di modificare uno sviluppo insostenibile orientato alla crescita e non alla qualità sociale ed ambientale.

lunedì 30 aprile 2018

Venezia città negata

Venezia, persone e gondole (luglio 2017)

















Sui tornelli di Venezia hanno ragione i no-global del centro sociale Morion. Hanno ragione quando dicono che non c’è bisogno di cancelli, ma di case. La morte della città, infatti, non si ferma con misure estemporanee dal sapore poliziesco e propagandistico, ma solo tornando a governarla, tornando a dire e a pensare la cosa più ovvia, e insieme più negata e più rivoluzionaria: Venezia è una città. Non una location, non un grande resort ...

lunedì 23 aprile 2018

Viva la Resistenza e la Liberazione. Di ieri e di oggi

21 aprile 2018, Bologna. Manifestazione ai Prati di Caprara

















21 - 25 aprile. Giornate storiche. La Liberazione di Bologna e dell'Italia dal regime fascista che ha portato oppressione e guerra. L'aprirsi di una stagione nuova di concordia e di solidarietà che ha consentito di votare la Repubblica e di concordare la Costituzione.
E' importante ricordare ed è giusto fare festa.
Ma l'impegno civile si rinnova.

venerdì 20 aprile 2018

Un referendum? Perché no?

Il RdC propone "i tre progetti" autostradali. Sotto traccia si vede la fitta rete di ferrovie ...

















Paolo Serra, stimato amministratore bolognese negli anni '80, con una lettera pubblicata nei giorni scorsi su il Resto del Carlino e su la Repubblica interviene sul Passante di Mezzo.

mercoledì 11 aprile 2018

Il dovere di resistere alla mediocrità della classe dirigente

Il Corriere di Bologna (mercoledì 11 aprile)













«Si concorda che la realizzazione del “Potenziamento in sede del sistema autostradale e tangenziale di Bologna” non risolve, ma può concorrere, insieme alla realizzazione degli interventi previsti dall’Accordo del 21 aprile 2016, all’abbassamento dell’elevato livello di congestione dell’attuale sistema infrastrutturale del Nodo di Bologna».
Questa frase, al di là dell'acrobazia sintattica, dice chiaramente che chi scrive ha una certezza – cioè che il potenziamento del Passante “non risolve” il problema della congestione del traffico – e una speranza – cioè che forse, se tutto va bene, il potenziamento “può concorrere” all'abbassamento della congestione. All'abbassamento, si badi bene, non all'eliminazione.
Chi ha scritto questa frase?

giovedì 29 marzo 2018

Bologna e l'Emilia, una bussola da riorientare

La Repubblica sulle iniziative parlamentali per fermare il Passante (29 marzo 2018)

















Non è un caso se il voto degli italiani, dei bolognesi e degli emiliano romagnoli ha premiato M5S e Lega.
Sono, questi, soggetti politici alternativi tra loro.

domenica 18 marzo 2018

Aria nuova, in Parlamento e al Governo!

Il grande asse viario A14-Tangenziale che attraversa Bologna. Il Passante, un progetto antistorico!

















Onore alla coerenza e alle personalità che perseguono senza incertezze i loro obiettivi.
Silvio Berlusconi dalla "discesa in campo" nel 1994 ad oggi ha curato bene interessi e mondi a lui affini senza mai derogare. Continua a farlo dopo il voto del 4 marzo: "i 5Stelle vanno cacciati" dice agli eletti di FI, poi aggiunge "dobbiamo impedire il ritorno alle urne e cercare l'intesa col PD".

lunedì 12 marzo 2018

Oltre le dimissioni di Renzi

Il Corriere della Sera (7 marzo 2018). Bonaccini pare indicare la strada a Renzi ... 

















Oggi il PD riunisce il suo gruppo dirigente nazionale. Per prendere atto delle dimissioni di Matteo Renzi. 
Comprensibile. Dopo i ripetuti rovesci nelle elezioni locali (da Roma a Torino, dalla Sicilia alla Lombardia), al referendum (sulle modifiche alla Costituzione) e infine alle politiche di domenica scorsa.
Ma la domanda che esprime il Paese va molto al di la della individuazione di un capro espiatorio su cui riversare ogni responsabilità.
La richiesta è di procedere ad un deciso cambiamento di politiche e di classi dirigenti.

venerdì 9 marzo 2018

La lezione del 4 marzo

Bologna, 3 marzo 2018. Si liberano le strade dalla neve e si ostruiscono i percorsi ciclabili 

















Il voto del 4 marzo è chiaro. E richiede riflessioni ed ulteriori progetti. Anche immediati.
Perché (attenzione!) non determina affatto una nuova maggioranza politica, sociale e culturale. 
Chi lo dice, mente. Per semplificazioni sbagliate o per precisi obiettivi politici.

giovedì 1 marzo 2018

- 3 (meno tre)

Bologna. Manifesti elettorali per il voto del 4 marzo

















E' comprensibile l'incertezza di molti amici e compagni. Ed anche l'orientamento, di parecchi, di non prendere parte alla contesa, praticando l'astensione dal voto o esprimendo una scheda bianca o nulla.
Le vicende politiche nazionali ed internazionali degli ultimi tempi ed anche questa campagna elettorale (scarsa di idee, di argomenti concreti, di progetti forti, di comportamenti coerenti) non aiutano ad una scelta convinta e priva di dubbi.

mercoledì 28 febbraio 2018

Germania. Segnale dirompente per la lobby delle auto

Il tribunale amministrativo di Lipsia ha respinto il ricorso promosso dai Land del Baden-Wurttemberg e del Nord Reno Vestfalia: le città tedesche hanno facoltà di decidere autonomamente il bando dei veicoli diesel dalle proprie strade.
La notizia sta giustamente facendo il giro del mondo: nella «patria» europea dell’auto (Volkswagen, Audi, BMW, Daimler, Porsche), quanto venuto dal foro di Lipsia è un segnale dirompente. Il dovere dei governi cittadini di proteggere la salute della loro popolazione è prevalso, in questa sentenza, su un’obiezione che avrebbe tutelato invece gli interessi dell’industria dell’auto.

martedì 27 febbraio 2018

La paralisi bianca e l'uomo nero

La stazione centrale FS (ancora imbiancata) di Bologna (28 febbraio 2018)

















Bologna stazione, ore 15. Visione caleidoscopica di un Paese in tilt. 
Freccerosse in ritardo di tre, quattrocento minuti. Tabelloni elettronici assurdi, che mostrano i treni delle 10 del mattino ma non quelli in arrivo imminente. Annunci sonori automatici resi incomprensibili dal frastuono del pubblico posseduto da un frenetico andirivieni. Nessuna voce autorevole che spieghi cosa accade e indirizzi i passeggeri. Scale mobili prese d'assalto. Fiumane che salgono e scendono negli inferi dell'alta velocità. Impossibile sedersi, alcune donne anziane piangono. Fuori fa freddo, e la sala d'aspetto è strapiena.

lunedì 26 febbraio 2018

Previsioni smentite. Ripensiamoci.

Dopo trent’anni di proclami e di progetti il TAV Torino-Lione è ancora ai blocchi di partenza, essendo state realizzate solo alcune opere preparatorie, anche se «l’avvio dei lavori definitivi della sezione transfrontaliera» è stato autorizzato dal Parlamento che ha ratificato precedenti accordi tra Italia e Francia.
Nel frattempo molte cose sono cambiate.

giovedì 15 febbraio 2018

Smog, il sasso tedesco nello stagno europeo

Tra pochi giorni sapremo se l’Italia – e altri 8 Paesi dell’Ue tra cui Francia, Spagna, Germania e Regno Unito – saranno deferiti alla Corte di giustizia per la loro cronica inazione contro l’inquinamento atmosferico.
Inquinamento che in Europa è causa di oltre 400mila morti premature l’anno (Eea).

mercoledì 14 febbraio 2018

Ambiente, la svolta che non c'è

Ambiente batte Economia 89-70. 
Quando gli analisti di Bloomberg News hanno esaminato il recente discorso di Xi Jinping al congresso del Partito Comunista hanno sbarrato gli occhi: la parola chiave più usata dal leader cinese era: ambiente.

venerdì 9 febbraio 2018

Bologna, tra lobby e partecipazione

La sala della terza serata di ParteciPrati (8 febbraio 2018)

















Nel giorno in cui la proprietà del Bologna Calcio e la Seci di Maccaferri hanno incontrato il grande Gruppo tedesco ECE (interessato a costruire una nuova "Cittadella della Moda" presso i Prati di Caprara Ovest) per "bilanciare economicamente" (come riporta il Resto del Carlino) l'investimento di restyling dello Stadio Dall'Ara con la rendita immobiliare di alcune aree del Quartiere Porto, presso la sala della parrocchia di Cristo Re, di via Emilia Ponente, si è svolta la terza serata di ParteciPrati.

mercoledì 7 febbraio 2018

Gli inganni della propaganda sui migranti

Bologna. Migranti, sulle sponde del fiume Reno, osservano la piena passare ...

















In questa brutta campagna elettorale, e dopo i fatti di Macerata, stiamo assistendo ad uno spettacolo particolarmente degradante: è una rincorsa alla mistificazione fatta da chi associa l’immigrazione alla disoccupazione, alla criminalità e perfino al rischio di terrorismo.
Il governo, per parte sua, tenta d’imbellettare con sbandierati obiettivi di «lotta ai trafficanti d’uomini» o di «un’equa ripartizione dei richiedenti asilo tra i paesi Ue» la sostanza di una dura e spregiudicata politica di respingimento dei migranti.

lunedì 5 febbraio 2018

Aiutiamoci, a casa nostra!

Macerata, Italia.
Una storia drammatica.
Che ha come protagonista e reo confesso Luca, un giovane italiano, disoccupato e sbandato, conquistato da letture e simboli nazi-fascisti, attratto dalla Lega (Nazionalista) di Matteo Salvini.
Che ha come "motivazione" per la "strage", il massacro di Pamela, una ragazza italiana, in fuga da una comunità di recupero presso la quale era ospitata. Per cui è arrestato e in carcere Innocent, un giovane nigeriano.
Che ha come vittime innocenti Festus, Gideon, Kofi, Jennifer, Mahmadou e Omar, 6 persone di origine africana che vivono nella città marchigiana, colpiti "perché neri".

venerdì 2 febbraio 2018

Lettera ai bolognesi

Sono candidato nella circoscrizione del Senato di Bologna, la città dove sono nato e cresciuto, dove in tanti mi conoscono e tutti sanno che la mia vita è stata ed è la passione politica.

martedì 30 gennaio 2018

Lombardia, Italia

Parole, quante parole.
Sulla ripresa. Sui posti di lavoro.
Su Milano "nuova capitale morale" d'Italia e sulla Lombardia "regione ricca, ben amministrata, avanguardia e riferimento dello sviluppo possibile", fucina di classi dirigenti per il Paese.

venerdì 26 gennaio 2018

Conoscere, rispettare e progettare il territorio


La sala parrocchiale che accoglie i cento partecipanti di ParteciPrati (giovedì 25 gennaio)

















La seconda serata del Forum civico di progettazione partecipata promosso dal Comitato Rigenerazione No Speculazione di Bologna ha fornito informazioni storiche, naturalistiche ed ambientali molto utili per conoscere, rispettare e progettare il territorio.

mercoledì 24 gennaio 2018

ParteciPrati. Un'altra Politica è possibile

Bologna. La prima serata di ParteciPrati, nella sala di 20 Pietre (giovedì 18 gennaio)

















Lunedì 22 gennaio, TV pubblica, Rai3, poco dopo le 15, Tribuna politica, verso il voto del 4 marzo. Il "confronto" è a 4: l'on. Paolo Russo di Forza Italia e Popolo delle Libertà; l'on. Ignazio Benito Maria La Russa, storico esponente missino, poi Alleanza Nazionale, quindi Popolo delle Libertà, oggi Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni;

domenica 21 gennaio 2018

L'avvelenata, l'Europa e le sanzioni

Aria pesa in Emilia. Eppure, la più Grande Opera prevista è il Passante di Mezzo ...

















Il commissario Ue all’Ambiente Karmenu Vella ha convocato a Bruxelles per il 30 gennaio i ministri di nove stati, inclusa l’Italia, per affrontare il tema dell’inquinamento atmosferico.

mercoledì 17 gennaio 2018

"Aiutiamoli" a casa loro?

Oggi PD, Civici Popolari, Forza Italia e FdI hanno votato per l'invio di 470 militari italiani in Niger. Una spesa importante.
No da Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali.
Astenuta la Lega di Salvini.

sabato 13 gennaio 2018

Uniti si, per cambiare

Chi (giustamente) critica una coalizione (quella di Centrodestra) perché raccoglie progetti ed obiettivi politici contrastanti può, contemporaneamente, rivolgere ripetuti sfinenti appelli all'unità tra soggetti e forze (di sinistra e di centro) che vogliono fare cose diverse al governo del Paese, di Regioni e Comuni?
Che serietà, coerenza e credibilità si dimostrano operando in questo modo?

lunedì 8 gennaio 2018

4 marzo 2018

Bologna. Un contenitore (colmo) di vetro e lattine (dicembre 2017) 

















Lucio Dalla ci ha suggerito tante volte di perseguire la pace, il disarmo e la cura dell'ambiente.
Ricordiamolo, verso il voto per il rinnovo del Parlamento italiano, il prossimo 4 marzo.

lunedì 1 gennaio 2018

Botti di Governo

Bologna per la pace, in via dell'Indipendenza (1 gennaio 2018)

















«Bombe italiane, morti yemenite»: così il titolo in prima pagina del New York Times e sette minuti di reportage video on-line sulla vendita all’Arabia Saudita di armi prodotte in Italia, in Sardegna dall’azienda RWM, su licenza della società proprietaria, la tedesca Rheinmetall Defence.

martedì 26 dicembre 2017

Natale, aria pesa. Anche per il Nettuno

Bologna, il Nettuno restaurato (25 dicembre 2017)

























In settimana, dopo un lungo restauro, è stato restituito a Bologna il Nettuno.
Anche l'opera del 1566 dello scultore fiammingo Giambologna ha sofferto e soffre l'esposizione all'ambiente inquinato ed esige cure importanti e costose.
Basta osservarlo con un poco di attenzione. Oppure ascoltare la voce di esperti d'arte.

mercoledì 20 dicembre 2017

Un'altra Emilia Romagna è auspicabile e possibile

Un momento della iniziativa (di ieri) davanti alla Regione Emilia Romagna

















Il Consiglio Regionale ha approvato la Legge urbanistica voluta dalla Giunta Bonaccini & Donini.
Fino all'ultimo un ampio fronte di cittadini, di associazioni ambientaliste e di personalità autorevoli e storiche della cultura regionale e nazionale si sono opposte con motivazioni e proposte alternative.
Senza risultati apprezzabili.

giovedì 14 dicembre 2017

Ambiente. Si muovono industria e finanza, la politica arranca

Il summit convocato a Parigi dal presidente Emmanuel Macron, a due anni dall’Accordo sul Clima, può apparire come l’espressione della campagna per spingere il tema dopo il sostanziale abbandono da parte degli Usa di Trump e ribadire che su questo tema la Francia vuol giocare un ruolo propulsivo.

martedì 12 dicembre 2017

Le contraddizioni di Merola e Delrio

Il cielo sopra Bologna, con la cappa di smog (dicembre 2015)

















"Bologna ha fatto tanto, questa Regione ha fatto tanto, ma dobbiamo migliorare ancora. Perché l'utilizzo dell'auto è ancora troppo alto nelle città. Il mezzo più sostenibile e sicuro è il mezzo pubblico, non l'auto" sostiene Graziano Delrio, a Bologna, per sottoscrivere "il patto del ferro" con le Istituzioni locali e per partecipare agli "Stati Generali del Trasporto pubblico".
Si potrebbe approfondire i "fatto tanto". Quanto, come e per chi?
Ma l'ammissione delle ragioni di chi, da alcuni decenni, critica "uno sviluppo insostenibile" e in contrasto con la volontà popolare (del referendum bolognese del 1984 e non solo) è importante e da sottolineare.

venerdì 1 dicembre 2017

Modello emiliano al contrario

Il prossimo 5 dicembre l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna approverà la nuova legge urbanistica regionale. La legge è un ferale attacco alla pianificazione e di fatto annienta l’urbanistica comunale sottraendo ai Comuni la potestà normativa sulle trasformazioni edilizie e territoriali, contro il dettato costituzionale.

martedì 28 novembre 2017

La Città (non solo) di Merola e Galletti

Bologna. Da via dello Spiraglio, quattro elementi della Città Futura (novembre 2017)

















Il Ministero dell'Ambiente ha dato il "via libera" al progetto di Passante di Mezzo.
Alcune "prescrizioni", ma l'ennesima grande opera stradale si può fare.
Quattro o sei corsie in più per le auto e gli autocarri che attraversano la Città non sono ritenute dall'on. Gianluca Galletti e dai suoi tecnici un problema ambientale e sanitario per Bologna e per l'Italia.

martedì 21 novembre 2017

Ma F.I.CO. è davvero "fico"?

L'entrata di Fabbrica Italiana COntadina a Bologna (novembre 2017)

















Occuparsi di cibo, di alimentazione, di animali e di prodotti della terra è indiscutibilmente più apprezzabile di chi progetta, produce e commercia armi o altri strumenti ed oggetti che sono una minaccia per la vita delle persone e per la natura.
E' necessario ripeterlo. Perché viviamo in un mondo in cui per la crescita del PIL e della occupazione troppi sono disposti a sacrificare principi e regole della civile convivenza, Trattati e Convenzioni internazionali.

domenica 12 novembre 2017

Sfida per la salute e la sicurezza

Il percorso ciclo-pedonale di via del Chiù dopo prima pioggia autunnale (novembre 2017)

















"L'iniziativa di Legambiente Bologna "sotto la k delle polveri" è stata l'occasione per discutere di problemi comuni e di massima rilevanza per il futuro del Paese.
I dati e gli studi proposti nell'occasione dal professor Luciano Forlani, dell'Università di Bologna,

martedì 7 novembre 2017

Sicilia (Italia)

A spoglio completato il voto propone qualche necessaria riflessione, oltre la propaganda di parte.
1. Per la Regione Autonoma (nonostante i poteri e le risorse maggiori) votano, anche questa volta (come nel 2012), meno della metà degli aventi diritto. Un dato oramai strutturale?

lunedì 6 novembre 2017

Ostia, che botta!

Il Municipio di Ostia, X Circoscrizione di Roma Capitale, conta 180 mila elettori e quasi 300 mila abitanti.
Domenica si votata per il rinnovo del Consiglio e per eleggere il Presidente, sciolto (il primo) e commissariato (il secondo) due anni fa dal Ministro dell'Interno del Governo Renzi - Alfano.

venerdì 3 novembre 2017

Questione catalana ed Europa

Si può e si deve discutere l'opportunità ed il progetto degli indipendentisti catalani.
Come quello di altri popoli che in questi decenni hanno scelto (più o meno democraticamente) di rivendicare una propria autonomia politica ed istituzionale e di costituirsi in Stato.

giovedì 2 novembre 2017

Gentiloni, gli affari e i silenzi

Mentre il presidente del consiglio Paolo Gentiloni lasciava Riyadh e il petro-monarca Salman per raggiungere Emirati Arabi e Qatar, ieri un raid aereo della coalizione a guida saudita centrava un mercato a Saa’da, nel nord Yemen, uccidendo 29 persone tra cui molti bambini.
L’occasione per una presa di distanza dell’Italia dalla guerra che lì si consuma nell’indifferenza generale e che alimenta il conflitto tra sunniti e sciiti, e invece teniamo un fragoroso silenzio. E stavolta non è una speculazione.

mercoledì 25 ottobre 2017

Contro lo smog? Una rivoluzione della mobilità!

Bologna, i Comitati in piazza Maggiore, contro lo smog ed il Passante (23 ottobre)

















Un valore economico di 4,6 trilioni di dollari all’anno andato in fumo. Equivale al 6,2% della produzione mondiale; più della ricchezza complessiva generata annualmente in Giappone, l’equivalente di Regno Unito e Italia messe insieme.
Un trilione è una cifra impegnativa: si scrive con 18 zeri e si fatica a pensarla. Ma ne abbiamo esperienza quotidiana: è la quantità di ricchezza e benessere distrutta ogni anno dall’inquinamento atmosferico.

lunedì 23 ottobre 2017

Contro lo smog? Alberi e mobilità sostenibile!

La prima pagina di la Repubblica con la foto del bosco di Berlino (sabato 21 ottobre)

















Chissà che penseranno Virginio Merola, Stefano Bonaccini ed il PD dei pensieri, delle realizzazioni e dei progetti di Anne Hidalgo, Sindaca di Parigi.
Lei (su la Repubblica) propone di mettere al centro dell'attenzione delle Città e delle Amministrazioni queste priorità: "la qualità dell'aria, il traffico, gli spazi verdi, la lotta contro l'esclusione, l'arrivo di migranti".

sabato 21 ottobre 2017

Contro lo smog? 10, 100 Passanti!

L'Asse Tangenziale -A14 che attraversa Bologna e che si vorrebbe allargare di 4-6 corsie

















Secondo il Ministro dell'Ambiente "la situazione dell'area padana è critica, se il clima non ci darà una mano avremo un autunno e un inverno pesanti, ma non ho la bacchetta magica, altrimenti l'avrei già utilizzata".
L'on. Gianluca Galletti appare consapevole della situazione grave che viviamo.
Sicuramente ha letto i dati di PM10, Ozono e NO2 (vedi, ad esempio, ARPAE Emilia Romagna) ed ascoltato scienziati, studiosi e persone che vivono le nostre città.
Tra questi, la rivista scientifica internazionale The Lancet che, da anni, scrive su "smog e mortalità". E che, di recente, ha sostenuto che "nel 2015 l'inquinamento ha causato 9 milioni di decessi (1 su 6) nel mondo". Di questi, centinaia di migliaia in Italia.

giovedì 19 ottobre 2017

Spagna e Catalogna, binari paralleli

Si stava preparando da alcuni anni lo «scontro fra treni» verificatosi nelle ultime settimane e che sembra complicarsi ogni giorno di più. La soluzione è particolarmente difficile perché si parlano linguaggi diversi.

Renzismo. Un colpo a Gentiloni e un paracadute per se stesso

Non inganni il fatto che la mozione del Pd sia piombata in aula all’improvviso e buon’ultima. Tutto si può pensare dell’affondo di Renzi contro Ignazio Visco, tranne che si tratti di una mossa estemporanea. Di uno “fuori come un balcone” per dirla alla Bersani.

giovedì 5 ottobre 2017

Un muro di gomma

L'area di via Libia, a fianco del ponte, su cui è previsto un supermercato

















A Bologna, in via Libia, su un'area che per decenni è stata di proprietà pubblica - prima deposito mezzi dell'ATP, infine sede di Piazza Grande - e che di recente è stata acquistata da un privato, il cui nome è noto alle cronache giudiziarie bresciane, si vuole costruire un nuovo supermercato.

martedì 3 ottobre 2017

Sogni ed azioni, due esempi

Il passaggio di Papa Francesco da via Massarenti a Bologna (1 ottobre)

















Dopo il voto in Germania, il Corriere della Sera ha intervistato due vecchi amici e compagni.
Secondo Walter Veltroni "serve l'alternanza, non le grandi coalizioni". Conseguentemente, suggerisce di lavorare ad "una democrazia bipolare", entro cui rilanciare "il tentativo più alto di interpretare la modernità in coerenza con il nostro sistema di valori", ossia "quello di Barak Obama".

domenica 24 settembre 2017

C'è Bologna e Bologna


Partecipanti alla Passeggiata di Rigenerazione No Speculazione (sabato 23)

















Le pagine dei quotidiani sono piene di titoli imbarazzanti: "Critelli scarica Merola e le Coop. Il mio PD non prende ordini" scrive il Corriere di Bologna; "L'ironia di Merola su Critelli: finalmente scopre la città" sostiene la Repubblica.
Bologna è anche questa. E non siamo al bar o in un giardinetto di periferia. A confrontarsi, verso il prossimo congresso del PD, sono il Sindaco (Metropolitano) ed il segretario del partito di maggioranza, che governa il Comune, la Regione ed il Paese.
Poi c'è un'altra Bologna.

venerdì 22 settembre 2017

Dallo Stadio ai Prati di Caprara

Un volantino del Comitato Rigenerazione No Speculazione




















Su Ambiente e Clima ancora una volta Vandana Shiva scrive un interessante articolo, pubblicato oggi sul quotidiano il manifesto.
Afferma il valore universale di "proteggere e rigenerare i sistemi viventi e i processi vitali della Terra". Sostiene la necessità di "dedicare il nostro amore e la nostra intelligenza a lenirne le ferite, un seme alla volta, un giardino alla volta".
E' giusto collocare entro questo filone di pensiero critico e propositivo la mobilitazione dei cittadini di molte periferie.

domenica 17 settembre 2017

Rimosso il Passante di Bologna

Il Corriere di Bologna di domenica 17 settembre

















Ci vorrebbe una consulenza di esperti professionisti per analizzare e motivare le ragioni per cui il Comune, la Città Metropolitana e gli organizzatori bolognesi delle iniziative per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile hanno scelto di non parlare del più importante e consistente progetto previsto a Bologna nei prossimi anni, ovvero il Passante di Mezzo.
Il fatto è clamoroso.
Evidentemente si è compreso che l’allargamento di 4-6 corsie del già grande Asse viario A14 - Tangenziale che attraversa le periferie del capoluogo emiliano non poteva essere speso e propagandato come “fiore all’occhiello” di politiche eco-sostenibili e come “elemento forte e caratterizzante per la Città del futuro”.

lunedì 11 settembre 2017

Con Làbas. Al tempo di Nogarin e Rossi, di Veltroni, Falcone e Montanari

La manifestazione di Bologna per "riaprire Làbas" (sabato 9 settembre)

















Altri morti. Questa volta a Livorno.
Per scelte sbagliate nella gestione del territorio, nello sviluppo delle città, nella organizzazione della vita delle persone.
Assurdo incolpare la natura, le piogge intense, il vento forte, gli uragani. Oppure il caldo, la siccità, gli incendi (dei giorni scorsi).
Gli uni e gli altri sono (anche e soprattutto) il prodotto delle azioni umane, di politiche industriali, energetiche, ambientali dissennate e irresponsabili. Perseguite per decenni, senza cultura dei "limiti", pensando che tutto è consentito, "controllabile".

sabato 9 settembre 2017

Quella "alleanza ineludibile" ...

L'intervista di Gian Luca Galletti su il Resto del Carlino (4 settembre 2017)

















Secondo Matteo Renzi (da Taormina, 8 settembre 2017): "la Sicilia non è una cavia e le elezioni regionali non sono uno stress-test".
E tuttavia la direzione di marcia del PD appare tracciata.

giovedì 7 settembre 2017

Basta con questo gioco al massacro

"Nessuno è illegale" e "Mai più CIE". Bologna, 27 maggio 2017

















L’articolo 10 della Costituzione prescrive che gli stranieri che non possono esercitare le «libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana» hanno diritto ad essere accolti nel nostro Paese, in quanto «persone» titolari, ai sensi del nostro articolo 2 della Costituzione, di diritti inviolabili a prescindere dalla loro nazionalità o Paese di provenienza.

Sconfiggere i Cavalieri dell'Apocalisse

In Piazza Maggiore a Bologna per la pace e il disarmo

















Chi sostiene l'universalità dei diritti umani e l'obiettivo di de-nuclearizzare il mondo non può certo capire e giustificare Kim ed il regime della Corea del Nord nei suoi esperimenti militari.
Queste scelte sono un danno grave per l'ambiente, una spesa insostenibile ed inaccettabile, una minaccia alla sicurezza di milioni di nordcoreani e sudcoreani, di giapponesi e cinesi, di asiatici ed americani, di europei ed africani.

martedì 29 agosto 2017

Servizio Ferroviario Metropolitano? All'italiana ...

La Stazione Bologna San Vitale del Servizio Ferroviario Metropolitano

















Gli impegni istituzionali presi vanno onorati.
Quante volte lo abbiamo sentito dire, soprattutto per giustificare opere discusse e discutibili, sbagliate e insostenibili.
Ma sappiamo che spesso importanti Progetti nell'interesse di cittadini e comunità vengono ritardati, rinviati e restano al palo, per anni e decenni.
Questa volta indichiamo un piccolo problema, volendo facilmente risolvibile.

domenica 20 agosto 2017

Non avere paura di farsi qualche domanda

Brava Ada Colau a convocare subito una manifestazione a Piazza de Catalunya, nemmeno 24 ore dopo l’orribile massacro. Bravi i barcellonesi che a centinaia di migliaia hanno risposto all’appello gridando «no tinc por». E bravi i cittadini globali che si sono uniti a loro, piangendo per la ferita inferta alla città simbolo dell’accoglienza e dell’inclusione, ma anche per le proprie vittime: impressionante la cifra di 35 nazionalità. Hanno espresso, oltre alla pena per i corpi maciullati, la protesta per l’insulto che è stato fatto a quello che viene chiamato il «nostro libero modello di vita».
E però c’è qualcosa che non mi convince nella ormai ripetuta proclamazione dei nostri valori, non sono certa che la nostra idea di libertà sia davvero così acriticamente proponibile ad un mondo in cui la maggioranza degli esseri umani ne sono stati privati.

lunedì 14 agosto 2017

Seconda (settimana) d'agosto. Tutti in vacanza?

Un aereo in fase di atterraggio ... sul cielo di Bologna (12 agosto 2017)

















1. Il Sindaco è fuori.
Una delle più interessanti esperienze sociali, culturali e politiche di Bologna negli ultimi anni viene "disoccupata" all'alba di martedì 8 agosto.

domenica 13 agosto 2017

Venezuela, oggi ...

Edgardo Lander è un sociologo progressista venezuelano, professore titolare dell’Università Centrale del Venezuela e ricercatore associato del Transnational Institute. Da anni Lander è legato ai movimenti sociali e alla sinistra nel suo paese. È tra i principali promotori della Piattaforma per la Difesa della Costituzione, iniziativa alla quale aderiscono vari esponenti delle sinistre, dei movimenti sociali, accademici ed ex-ministri del governo Chavez.

giovedì 10 agosto 2017

L'altra faccia dell'abusivismo (in Emilia Romagna)

L'altra faccia dell’abusivismo speculativo che sfigura l’Italia è lo stravolgimento della legislazione del territorio, non di rado tesa a sanare preventivamente gli abusi, anzi a trasformare l’abuso in legge, sostituendo alla pianificazione pubblica l’iniziativa dei costruttori. È successo con la Legge Obiettivo e il Piano Casa di Silvio Berlusconi, e poi con lo Sblocca Italia di Matteo Renzi, in una continuità ideologica garantita dal fatto che tutti questi provvedimenti furono voluti e costruiti da Maurizio Lupi, mai pentito apostolo del cemento.

domenica 6 agosto 2017

Primi (giorni) d'agosto

1. Un evento da non rimuovere.
Il 2 agosto a Bologna si manifesta.
Verità e giustizia mancano da 37 anni!
Quel giorno la Città contò 85 morti e 200 feriti. Per una bomba messa nella sala d'attesa di 2 classe della Stazione centrale delle FS.
I depistaggi furono immediati. Per troppe ore si parlò dello scoppio di una caldaia ...

Io sto con Medici Senza Frontiere

Io sto con Medici senza Frontiere. Lo voglio dire ed esprimere chiaramente in un momento in cui sta avvenendo la più pericolosa delle dinamiche, ossia la criminalizzazione del gesto umanitario. Sto con Medici senza Frontiere nella decisione di non firmare il codice di condotta per le Ong che fanno salvataggi in mare voluto dal ministro Minniti. È una scelta importante e sostanziale, non un capriccio. Medici Senza Frontiere (Premio Nobel per la Pace 1999) difende un principio fondamentale: la neutralità.

martedì 1 agosto 2017

Insieme a Pisapia? Possibile? Per quali obiettivi?

Giuliano Pisapia, almeno su un punto, ha sicuramente ragione: "non si costruisce nulla con la testa rivolta al passato. Occorre guardare avanti".
Per questo, però, chiunque si candida a raccogliere e rappresentare persone ha un preciso dovere: chiarire le priorità sociali, politiche e di governo che si propone di sostenere per affrontare le principali questioni del nostro tempo.

mercoledì 26 luglio 2017

Migranti al lavoro per la conversione ecologica

Il terrore e il furore con cui l’Unione Europea e il governo italiano affrontano l’arrivo dei profughi nascono dall’oblio del passato e dall’incapacità di guardare al futuro. I profughi che hanno raggiunto l’Europa nel 2015 (l’anno di maggior afflusso) sono meno dei migranti economici arrivati o legalizzati ogni anno prima del 2008. Con quei migranti l’Europa aveva realizzato la sua ricostruzione postbellica, il miracolo economico e conquistato la posizione di rilievo mondiale che oggi sta perdendo. Ma quel milione e mezzo è solo la metà degli abitanti che un’Europa sempre più vecchia perde ogni anno.

lunedì 24 luglio 2017

La servitù del silenzio per le armi nucleari

La notizia precipita, come una bomba è il caso di dire, dentro l’estate afosa, sopra la stanca politica del ritorno di Berlusconi, del libro di Renzi, della stagionata flemma di Gentiloni. Il Pentagono, il ministero della Difesa Usa, ha deciso di segretare la sicurezza e le ispezioni relative alle decine di atomiche dislocate in Italia.

sabato 22 luglio 2017

Le responsabilità della politica ridotta a malaffare

Di fronte ad una sentenza di primo grado severissima che conferma il grande lavoro della Procura di Roma, la mancata accettazione del reato di associazione di stampo mafioso ha creato un’ondata di entusiasmo tra i legali dei principali accusati e in alcuni giornali sostenitori della tesi minimalista: si tratta solo di quattro malfattori sempre esistiti nella storia della capitale e perciò «non c’è nulla di nuovo sotto il sole».
A questi imprudenti lettori di quel meraviglioso libro del Qoèlet, verrebbe da consigliare maggiore ponderazione poiché le condanne ci dicono che siamo di fronte a un intreccio tra quattro sistemi di potere: i decisori politici; gli esponenti delle aziende municipalizzate; le imprese legate a filo doppio con la politica; la malavita, nel caso in specie segnata da inscindibili legami con l’eversione nera.

giovedì 20 luglio 2017

I(r)responsabili della salute pubblica

Bologna. La costruzione del nuovo ipermercato tra via Larga e dell'Industria

















Da giorni ARPAE Emilia Romagna segnala gli alti livelli dell'inquinamento atmosferico: hanno ripetutamente sforato i livelli massimi di attenzione i rilevamenti dell'ozono. Anche a Bologna nelle 2 centraline di rilevamento attive in Città, ai Giardini Margherita e in via Chiarini, nel quartiere Reno - Borgo Panigale. Si raccomanda la popolazione di fare attenzione, particolarmente nelle ore centrali della giornata: astenersi da attività sportive e per le persone più deboli, quando possibile, riposare.
Legambiente rilancia l'allarme e denuncia i pericoli.
Nelle stesse ore alle Commissioni Consiliari del Comune di Bologna l'Assessore VaLentina Orioli ...

martedì 18 luglio 2017

Italia, a che punto è la notte

Ogni giorno una nuova gittata di dati – una nuova slide tombale – viene emessa dalle torri del sapere ufficiale a coprire la precedente, con un effetto (voluto?) d’irrealtà del reale.
Giovedì l’Istat, nella sua nota annuale sulla Povertà, ci dice che le cose vanno male, stabilmente male, e forse peggioreranno.
Venerdì la Banca d’Italia, nel suo bollettino trimestrale, ci dice che (al netto del record del debito) le cose vanno abbastanza bene, e probabilmente miglioreranno…

venerdì 14 luglio 2017

Al Gay Pride di San Francisco, diritti e solidarietà

San Francisco, USA. Il Gay Pride (giugno 2017)




















Ogni anno, nel mese di Giugno, le bandiere con l’arcobaleno sventolano su molte delle grandi città in tutto il mondo per celebrare il Gay Pride, l’orgoglio omosessuale.
Questa bandiera variopinta era stata creata da Gilbert Baker, artista di San Francisco ed utilizzata, per la prima volta, proprio in questa città nel 1978 per la sfilata in onore dei diritti degli omosessuali. Era l’anno in cui venne ucciso Harvey Milk, politico di San Francisco, ed attivista per i diritti gay.

sabato 8 luglio 2017

G20, le ingiustizie della "governanza" mondiale

Il «caos della governance mondiale» è l’etichetta affibbiata a giusto titolo al G20 da parte dei numerosi movimenti alternativi che da ieri manifestano ad Amburgo in vari modi civili per delegittimare il nuovo incontro del G20 e destabilizzarne l’organizzazione e la sua stessa tenuta. Quest’ultimo obiettivo sarà piuttosto irrangiungibile ma non la sua delegittimazione tanto forte e evidente è il ruolo giocato dai paesi del G20 nell’attuale stato di devastazione del mondo.

venerdì 7 luglio 2017

Chiamata alle armi per una nuova contestazione ecologica

Col suo brutale discorso del 1° giugno di quest’anno il presidente Trump ha dichiarato che gli Stati uniti non intendono più aderire agli impegni presi dal suo predecessore a Parigi nel dicembre 2015 sulle azioni per attenuare le cause dei cambiamenti climatici.

mercoledì 28 giugno 2017

Prima le banche, poi i bambini

Dopo aver sostenuto per mesi che Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca necessitavano di una «ricapitalizzazione precauzionale», ovvero che erano banche fondamentalmente «sane», ma bisognose di un ulteriore supporto, il governo Gentiloni-Padoan ha improvvisamente cambiato idea, dichiarandole fallite e ponendole in liquidazione.

lunedì 26 giugno 2017

I ballottaggi? Esami duri per chi non studia!

Il manifesto di un giovane partecipante al G7M Ambiente alla base (Bologna, 11 giugno)

















La propaganda non paga. Qui stava scritto.
Il governo delle città non è roba da "piazzisti", da "mercato".
I cittadini vivono problemi seri, quotidiani, sostanziali. La politica serve per affrontarli, non per assicurare "carriere" a falsi venditori o a "studenti" che non studiano e sono abituati a ripetere senza riflettere.
Insomma, nessuna sorpresa. Piuttosto una lezione, un invito a capire, a cambiare approcci superficiali, presuntuosi, arroganti. Abitudine diffusa, non solo da una parte politica.
Approfondiamo.

sabato 24 giugno 2017

La passione di un maestro di vita

La prima pagina de il Fatto Quotidiano di oggi














Non è facile scrivere queste poche righe in un momento di profondo dolore per la scomparsa di un amico e di un maestro di vita. Stefano Rodotà non era solo il raffinato intellettuale e il protagonista di trent’anni di battaglie civili, era anche un uomo generoso e appassionato.
Il suo immenso carisma credo avesse molto a che fare con la passione che egli riusciva a trasmettere.
Affascinava e coinvolgeva Rodotà quando, con lucida razionalità, disegnava un futuro migliore e allo stesso tempo «possibile».